NEWS

12-06 DDL reimmette soldi per provvigioni in nero:Estorsione e autoriciclaggio
Pubblicata Sentenza Corte Cassazione n. 25979 del giugno 2018
del 12 Giugno 2018

I giudici di piazza Cavour, attraverso la Sentenza n. 25979 del 7 giugno 2018, hanno respinto il ricorso dell’amministratore di una società, determinando il rischio di condanna per i reati di estorsione e autoriciclaggio per il datore di lavoro che reimmette nel circuito economico il denaro non corrisposto, destinato ai dipendenti sotto forma di quattordicesime e permessi non goduti e usato, al contrario, per pagare in nero i venditori della società.

Quindi, gli Ermellini hanno considerato legittimo il sequestro preventivo sul denaro e le altre utilità costituenti profitto dei reati.