NEWS

11-07 Lavoratore sottoutilizzato riceve Danno alla salute, non alla professionalità
Pubblicata Ordinanza Corte Cassazione n. 17976 del 9 luglio 2018
del 11 Luglio 2018

L’Ordinanza n. 17976 del 9 luglio 2018, pronunciata dalla Corte di Cassazione ha stabilito che è diritto del lavoratore demansionato dopo il contenzioso il risarcimento del danno biologico, ma non quello alla professionalità, qualora provato in maniera insufficiente.

Gli Ermellini nello specifico sottolineano che la breve ripresa dell’attività lavorativa del dipendente risultava caratterizzata da una sua sottoutilizzazione dello stesso “il quale, fisicamente collocato in uno spazio separato da quello degli altri colleghi (…) restava per molte ore privo di qualsiasi lavoro da svolgere (…)”.