NEWS

11-05 Danno a professionalità se DDL forza inattività dipendente
Pubblicata Sentenza Corte di Casszione n. 11169 del 9 maggio 2018
del 11 Maggio 2018

La Suprema Corte, ricorrendo alla Sentenza n. 11169 del 9 maggio 2018, ha determinato la condanna del datore di lavoro a risarcire il danno alla professionalità causato al prestatore, per il ritardo nell'adempimento dell’ordine di reintegra del licenziato proveniente dal giudice.
L’inattività di cui è stato vittima il lavoratore è lesiva anche dell’immagine del dipendente e non solo del diritto al lavoro, determinando un danno risarcibile anche equitativamente.